Tvoodle Uniss

Tvoodle Uniss

Objective

L’idea del nostro gruppo di lavoro è quella di ampliare, attraverso la tecnologie proprie della web-tv, le potenzialità della piattaforma e-learning, della facoltà di scienze politiche di Sassari, Moodle. Da qui il nome: T-Voodle, contrazione delle parole TV e Moodle.

La piattaforma T-Voodle sarà probabilmente legata alla piattaforma gia esistente e si comporrà essenzialmente di due “macro-sezioni”. Una rivolta all’interno e quindi con finalità preliminarmente didattiche, l’altra invece all’esterno, rivolta al mondo del lavoro e alla pubbliciazzazione degli studenti, delle loro capacità e dei loro lavori.

Summary

1)Registrazione e messa in onda delle lezioni tenute in aula dai professori destinate esclusivamente agli studenti lavoratori. A questi verrà data una password per accedere a l’area in questione così da evitare l’assenteismo dalle lezioni degli studenti a tempo pieno. La sezione ha un evidente vantaggio per tutti quegli studenti impossibilitati per motivi validi a seguire regolarmente le lezioni. Infatti capita spesso che il corpo docente incrementi il carico di lavoro per coloro che non seguono le lezioni, ma senza fare distinzioni tra chi vorrebbe seguirle e non può (appunto i lavoratori) e chi potrebbe seguirle ma non lo fa. Questo problema va avanti ormai da molti anni, per rendersene conto è sufficiente dare uno sguardo al forum della nostra facoltà. Pensiamo in tale maniera di risolvere ampiamente il problema e quindi di offrire a ciascuna tipologia di studente l’offerta formativa più equa. (Es. Scivee)

2)Utilizzo di tecnologie capaci di consentire incontri a distanza tra due o più persone anche di tipo visuale. Questo tipo di tecnologie possono essere utilizzate in particolare per agevolare gli incontri tra professori e studenti capaci di sostituire, in occasioni particolari, la comunicazione faccia a faccia vera e propria. Ciò può trovare applicazione al ricevimento professori-studenti, il quale potrà avvenire più facilmente, ma anche a seminari, precisazioni sulle lezioni dei professori, lavori di gruppo ecc. (Es.Mebean)

3)Raccolta di opere create da studenti durante gli anni di studio (programmi tv, cortometraggi, documentari ecc.) così da raggiungere un duplice scopo: aggiungere alla logica del “sapere” tipica delle università italiane quella del “saper-fare” dando quindi al corso di studi, soprattutto al corso di laurea specialistica in Editoria comunicazione multimediale e giornalismo, un impronta maggiormente pratica. (Es. Vidipedia)

4)Tirocini: attraverso la rete la facoltà di Scienze Politiche potrà incrementare le offerte di tirocinio rivolte agli studenti senza rivolgersi solo ed esclusivamente all’esterno. Sarà possibile consentire agli studenti di gestire e creare ad esempio: telegiornali, programmi tv, spot pubblicitari ecc. in maniera relativamente semplice ed economica, offrendo, allo stesso tempo, agli studenti interessati un esperienza estremamente formativa e soprattutto strettamente attinente al corso di studi.

5)Area promozione studenti: quest’area mira in particolar modo alla promozione delle capacità e delle esperienze lavorative e formative di tutti gli studenti laureati nella facoltà di scienze politiche. Sarà quindi aperta al mondo del lavoro e consultabile da tutti. Si tratterà essenzialmente di inserire on-line CV di tipo video. (Es. visualcv)